Pubblico Impiego Ministero degli Affari Esteri

ASSEMBLEA del 2 marzo u.s.

Nazionale -

Il personale dell’UTC – DGCS riunito il 2 marzo u.s. in assemblea ha individuato con precisione alcuni elementi utili ad allontanare al più presto la cooperazione dalla attuale indeterminatezza e dai rischi di una eventuale dismissione:

  • La necessità di riordinare e di rilanciare il ruolo la DGCS attraverso il riconoscimento della professionalità di tutto il personale che vi presta servizio (personale comandato da altre amministrazioni dello Stato, personale di ruolo, personale esperto art. 12 L. 49/87 e personale diplomatico addetto alla cooperazione);

  • Improrogabilità della ricerca di una soluzione adeguata per il personale in Comando presso la DGCS e proveniente da diverse amministrazioni pubbliche;

  • L’applicazione sinergica delle Leggi che regolano le funzioni della Cooperazione con particolare attenzione a quanto previsto dalla normativa in materia di responsabilità del “procedimento amministrativo”;

  • Adeguamento delle procedure e delle attività della DGCS alla normativa in vigore presso la cooperazione europea;


Al fine di aumentare il coinvolgimento e l’interesse della società civile verso la cooperazione internazionale l’assemblea ha anche proposto la realizzazione un Forum di discussione pubblica all’interno del sito della cooperazione.


In particolare, al fine di raggiungere gli obiettivi indicati la USB propone:


  • La costituzione di un ruolo di Cooperazione con l’introduzione di profili professionali specifici per la DGCS.

Tale proposta prevede un profilo professionale di seconda Area e un profilo professionale di terza Area.

Il costituendo ruolo di cooperazione dovrebbe prevedere un contingente di personale di numero idoneo alla realizzazione delle attività sulla base degli impegni internazionali sottoscritti dal Paese e in linea con le direttive e la programmazioni della comunità europea.